Bisogna farci le ossa

Bisogna farci le ossa. Sto facendo un immane lavoro su me stessa per costringermi a non prenderla troppo male quando arrivano batoste, di qualsiasi genere ed entità esse siano.

Ieri (e oggi in seconda battuta) grosso schiaffo morale sul lavoro. Per un capriccio personale giocano con me come pedine da mangiare in una partita a dama. Una cosa che probabilmente mi avrebbe fatto arrabbiare, disperare, piangere e sconfortare fino a poco tempo fa, oggi mi disgusta e intristisce soltanto. E benché non riesca ancora a essere completamente indifferente, questi sono già enormi passi in avanti. L’obiettivo è quello di prendere tutto con garbo e distacco, perché ciò che conta “è altro”. L’unico problema al momento è che quell’altro non è ancora sufficientemente forte da far svanire tutto il resto. Perché quell’altro sei tu e devi ancora arrivare.

Intanto ci tengo a darti due importanti notizie: nella mia prima settimana di dieta ho perso la bellezza di 1,2 kg e poi oggi ho iniziato il secondo capitolo della seconda materia che voglio togliere a febbraio (delle tre che mi mancano). E’ un percorso lungo, ma avendo ben chiaro e fisso l’obiettivo, sembrerà più facile e corta la strada per arrivarci.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.